22 Ottobre 2020

Fine settimana all’insegna del teatro con Aprustum. La compagnia castrovillarese presenta “Anastasia e Genoveffa” a Morano e Villapiana

Fine settimana all’insegna del teatro con Aprustum

La compagnia castrovillarese presenta “Anastasia e Genoveffa” a Morano e Villapiana

Doppio appuntamento teatrale con la compagnia castrovillarese Aprustum che torna in scena con lo spettacolo “Anastasia e Genoveffa” diretto da Casimiro Gatto. Gli appuntamenti sono inseriti nel cartellone di “Radure – VI Edizione di Invito al Teatro”, un disegno culturale di ampio respiro che ha come focus principale quello di offrire teatro di qualità in luoghi storici, promuovendo la cultura teatrale, il territorio e le eccellenze della nostra terra. Dopo Civita e Castrovillari, che hanno accolto lo scoppiettante trio della compagnia Madame Rebiné, “Radure” fa tappa a Morano Calabro il “Presepe del Pollino”, dove, sabato 26 settembre alle 17,30 nel Chiostro di San Bernardino, si svolgerà la prima rappresentazione di “Anastasia e Genoveffa”. Lo spettacolo, in caso di pioggia, si terrà all’Auditorium comunale “Troisi”. Domenica 27 alle 17,45, la compagnia si sposterà sull’alto Jonio, nel suggestivo centro storico di Villapiana. “Anastasia e Genoveffa”, che vedrà protagonisti Vincenzo Forte, Rosanna Guaragna, Domenico Perri, Katia Sartore e Fedele Battipede (appena rientrato dal tendone di Bake Off), raccoglie l’eredita delle fiabe classiche per raccontarle ai bambini in modo moderno e divertente. I classici della letteratura per l’infanzia sono stati riadattati tenendo presente che nel nostro mondo non sono cambiati solo scenario e modelli, ma persino la morale originale è in discussione, per cui le atmosfere coloratissime della Disney, sono state sostituite da una realtà pragmatica e disincantata. Una rivisitazione in chiave comico-grottesca dove Cenerentola si chiama Angelina e rimpiange il padre che la cullava chiamandola “picciridda mia”. Destinata a fare la sguattera mentre le sorellastre si alienano davanti alla Tv, Angelina parla siciliano, canta “Il cielo in una stanza” ballando con la scopa e sogna di essere salvata da un principe azzurro. Gli spettacoli si svolgeranno rispettando tutte le norme per la prevenzione ed il contenimento del contagio da Covid-19, e non mancheranno di regalare un’ora di sorrisi e sana allegria a grandi e piccoli. Il Progetto “Radure”, inserito negli eventi storicizzati di rilievo regionale, è reso possibile grazie ai contributi del Comune di Castrovillari, dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, dei Comuni di Morano Calabro, Civita e Villapiana e della Gas Pollino S.r.l.

DOMENICO DONATO

UFFICIO STAMPA RADURE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *