22 Ottobre 2020

Movimento Cinque Stelle: Campusantiddo

Questo era il titolo di una delle importanti opere del
nostro poeta concittadino Andrea Alfano.
Se oggi fosse a conoscenza dello stato di degrado e fatiscenza in cui versa il “Campusantiddo” cittadino, forse, prenderebbe a frustate i nostri
amministratori.
Lo stato di degrado è presente con diverse modalità:
• le edicole comunali presenti nella parte antica sono interessate da infiltrazione di acqua e
diverse sono state le riesumazioni di defunti per proteggerli da questi fenomeni;
• la costante carenza di loculi non consente una immediata sepoltura dei defunti ed in molti
casi si è sopperito con la sepoltura a terra;
• si ha notizia di spostamenti di feretri, senza avviso alle famiglie;
• non si è fatto nulla, negli ultimi 20 anni, per affiancare all’edilizia cimiteriale privata, la
realizzazione di nuovi loculi pubblici;
• non vi è stato nessun controllo e manutenzione negli anni con conseguente degrado della
pavimentazione in betonelle causata del passaggio dei mezzi pesanti e dai lavori privati,
con distruzione di elementi di illuminazione, con presenza di erbacce alte sui percorsi
pedonali e di rifiuti inerti in diverse zone;
• anche l’accantonamento di bare vuote per la riesumazione di defunti, nell’area adiacente,
non dà decoro ai luoghi e probabilmente non ottempera alle norme igienico-sanitarie
vigenti.
In relazione alla costante carenza di loculi per la sepoltura che può dar luogo a fenomeni
speculativi, proponiamo di modificare il regolamento vigente permettendo la realizzazione a
privati, di edicole monofamiliari di 4 loculi per le quali sarebbe ridotto, in proporzione, il prezzo di
acquisto del suolo ed il costo di realizzazione dell’opera, in modo da favorire anche le famiglie
meno abbienti che così potrebbero disporre di un luogo per la sepoltura del proprio nucleo
familiare. Tale soluzione produrrebbe di conseguenza una minore richiesta di loculi pubblici.

MOVIMENTO 5 STELLE CASTROVILLARI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *