30 Giugno 2022

Il gruppo del Pd in Consiglio regionale plaude alle modifiche allaCostituzione per rafforzare la tutela dell’ambiente. «Ora tocca allaCalabria»

Il gruppo del Pd in Consiglio regionale esprime il proprio apprezzamentoper il lavoro svolto dalla Camera dei Deputati che ha approvato alcunemodifiche all’articolo 9 e 41 della Costituzione per elevare a rangocostituzionale la tutela dell’ambiente, della biodiversità, degli ecosistemie degli animali. «Si tratta di un’evoluzione della Carta Costituzionale – affermano iconsiglieri del Pd Nicola Irto, Raffaele Mammoliti, Domenico Bevacqua,Franco Iacucci e Ernesto Alecci – che la società italiana aspettava datempo anche per rendere le norme più adeguate al sentire dellacollettività. E’ una giornata molto importante per l’Italia che vedepremiato il lavoro dei partiti, delle Associazioni ambientaliste eanimaliste e lo sforzo di tutti gli attori che sono riusciti a far diventarecostituzionali diritti fondamentali come la tutela dell’ambiente e deglianimali».«La speranza – proseguono i consiglieri dem di palazzo Campanella – èche la modifica costituzionale possa fungere da pungolo per il governoregionale che deve subito attivarsi per mettere in sicurezza il territoriodella Calabria e prevenire ulteriori danni ambientali. Il programmapresentato da Roberto Occhiuto è stato lacunoso sul punto e, fin qui,nulla è stato fatto per la prevenzione del rischio idrogeologico e per leattività di manutenzione del patrimonio boschivo per evitare che possaripetersi un’estate come quella dell’anno scorso, durante la quale i roghihanno prodotto danni ambientali ed economici incalcolabili. LaCostituzione – concludono i consiglieri del Pd – sia da guida per ilgoverno di centrodestra che non può permettersi di perdere più un soloistante per avviare concrete politiche di tutela dell’ambiente»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE