20 Ottobre 2021

Frascineto: l’episodio accaduto lo scorso 13 maggio, in cui sono stati uccisi due cani nella zona industriale del Comune non deve rimanere impunito!

Sull’accaduto interviene l’Amministrazione Comunale
Immediata la condanna!

L’episodio accaduto lo scorso 13 maggio, in cui sono stati uccisi due cani nella zona industriale del Comune di Frascineto, nelle immediate adiacenze dell’unico caseificio presente, è da condannare severamente e tale gesto non deve rimanere impunito. Attorno all’ accaduto si sono costruite ipotesi, più o meno vere, e sono stati narrati fatti ancora da verificare. L’esposizione mediatica del tragico evento era inevitabile: la sete di visibilità che caratterizza quest’epoca è ormai nota. Ma, come sempre accade sui social, è stato fatto un processo sommario, senza che fosse ancora formalizzata regolare denuncia presso il Comando dei Carabinieri di Castrovillari (formalizzata ieri dal Comune di Frascineto nella persona del sindaco) e senza aver avviato le indagini sul caso. Da quanto si apprende dai ‘pettegolezzi’ social, ci sono delle registrazioni video che possono incastrare il colpevole e siamo quindi fiduciosi nel lavoro che svolgeranno le forze dell’ordine per arrivare alla risoluzione del caso. Questo episodio di violenza ha sconvolto l’intera comunità di Frascineto, paese tranquillo e civile. Nell’ autore di questo deplorevole gesto non si può identificare l’indole dei suoi residenti, stigmatizzati, da quanto si legge sui social. I cittadini di Frascineto, sono persone perbene, tranquille, e conduciamo le vite nella legalità e nel rispetto del prossimo; Frascineto è il paese dell’accoglienza, nel pieno rispetto della tradizione arbëreshe, e forse la eccessiva disponibilità verso gli altri, spesso viene travisata da chi, pur scegliendo di vivere e lavorare nella nostra comunità, si rende attore di atti di inciviltà.
Rammarica, inoltre, leggere che la nota imprenditrice dica di essersi resa conto di vivere nel ‘Far West’, quando sa benissimo, insieme alla sua famiglia, che non è così. I quattro decenni di attività lavorativa tranquilla e indisturbata dell’impresa nel territorio del comune di Frascineto, sostenuta, sempre e nonostante tutto, dalle varie Amministrazioni, testimoniano l’essenza della comunità stessa e dei suoi abitanti, cui non sono applicabili le categorie di ‘barbari/selvaggi/privi di civiltà’. Sembra, oltremodo, un segno di mancanza di stima e di gratitudine verso un territorio e i suoi abitanti. Non vogliamo – si conclude la nota -, addentrarci su altri temi che scaturiscono da questo episodio. Non è questa la sede e il momento. Adesso, quello che interessa è che l’autore di questo vile gesto venga identificato e punito. Chiunque esso sia, cittadino di Frascineto oppure no. La nostra comunità condanna con fermezza qualsiasi forma di violenza.

Frascineto, 20-05-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *