11 Maggio 2021

Il Popolo della Famiglia: Giovanni Donato sulla gestione del Covid a Castrovillari

La gestione del Covid, a Castrovillari e nella provincia di Cosenza, si sta rivelando sempre più complicata, difficoltosa e, per certi aspetti, drammatica. L’unico aspetto positivo in questa situazione di grande confusione è l’opera diuturna dei Sindaci che si sforzano, per quanto di loro competenza, di organizzare servizi di prevenzione, di individuare i positivi, con l’ausilio di Associazioni benemerite, di essere, soprattutto, un punto di riferimento sicuro per i Cittadini frastornati. I problemi incominciano quando le situazioni di contagio passano nelle mani dell’ASP: ritardi impensabili nella processazione dei tamponi molecolari; quarantene al cardiopalma in attesa di risposte che giungono con lunghi ritardi; assistenza deficitaria, talora inesistente, dei pazienti a domicilio, da parte delle striminzite Unità speciali di continuità assistenziale; giorni di bivacco, nelle ambulanze, per i pazienti in attesa di ricovero; mancanza di posti letto negli ospedali preposti. Questo quadro penoso ha, come cornice, le difficoltà che si incontrano nelle prenotazioni per la vaccinazione, a causa dell’utilizzazione di una piattaforma di prenotazioni che fa acqua da tutte le parti, alla quale si aggiunge la diffusione quotidiana ed implacabile del virus. Fra l’altro, quando ci si riesce a collegare, moltissimi nostri Concittadini, per l’effettuazione di un tampone, vengono sbattuti nei luoghi più lontani ed impensati della Regione ! La lentezza nelle vaccinazioni, infatti, potrebbe essere una delle cause che contribuiscono all’aumento dei contagi che, ad oggi, nella Provincia, raggiungono il numero di 512, con la mortalità che, in dieci giorni, ha colpito 44 persone! Anche a Castrovillari, rispetto ai mesi scorsi il virus colpisce ancora ed i nostri Concittadini contagiati sono vittima delle enormi e gravi difficoltà evidenziate, in modo particolare quelli a domicilio che sono penalizzati da ritardi, remore, nell’assistenza quotidiana, soprattutto dal punto di vista medico ed infermieristico. Non si possono lasciare persone sole, anziane, in balia di se stesse, nell’incertezza del domani e nella paura, senza ricevere risposte adeguate. Come Popolo della famiglia non possiamo rimanere insensibili di fronte a questa situazione drammatica e leviamo alta la nostra voce affinchè le Istituzioni e la Politica si rendano conto che stiamo vivendo un periodo cruciale della nostra Storia nel quale la vita della gente è in serio pericolo. Invitiamo, pertanto, il Sindaco di Castrovillari e quelli della zona ad intensificare le proteste onde sia predisposto, da parte delle competenti Autorità sanitarie, un piano chiaro, concreto, deciso, di attuazione di ogni misura idonea che restituisca alla nostra Città, alla Provincia ed alla Calabria intera, la salute e la gioia di vivere, di produrre, e di rinascere.

IL COORDINATORE CITTADINO
Prof. Giovanni DONATO

Castrovillari, lì 10 aprile 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LIVE OFFLINE
track image
Loading...