23 Luglio 2024

Morano, in arrivo un finanziamento di 999.000 euro per il dissesto idrogeologico

0

De Bartolo e Maradei: «Determinante il lavoro di squadra»

Con decreto del 23 febbraio scorso il Ministero dell’Interno, di concerto con il MEF, ha riconosciuto al Comune di Morano il contributo previsto dall’art. 1, commi 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n. 145., consistente in 999.000 euro, da destinar interamente alla messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico.

La richiesta, con gli elaborati e i dati necessari, era stata inviata dall’Amministrazione De Bartolo al dicastero competente il 15 settembre 2020. I fondi saranno spesi per colmare carenze strutturali nel centro storico, con attenzione alla zona alta dell’abitato, Castello e dintorni, Piazza Maddalena e altre aree particolarmente instabili, che presentano rischio frana o idraulico e, pertanto, bisognose di un’attenzione finalizzata a innescare processi di resilienza del territorio e della comunità.

Compiaciuti per «l’ottimo risultato ottenuto», il primo cittadino Nicolò De Bartolo e il vicesindaco Pasquale Maradei. Ripercorrendo la fase istruttoria, entrambi pongono l’accento sulla «qualità del lavoro di squadra, svolto con serietà e determinazione». Un impegno realizzato in «perfetta sintonia con la struttura amministrativa e, nello specifico, con il nostro Ufficio Tecnico, diretto dall’ing. Domenico Martire». «Siamo riusciti – riferiscono De Bartolo e Maradei – a intercettare l’importante finanziamento in un periodo storico complesso, segnato da contingenze negative e difficoltà sorte a causa della pandemia e dell’opprimente crisi, sanitaria, economica e sociale, che attanaglia il Paese. Non era facile né scontato rientrare nell’elenco degli Enti ammessi al finanziamento. Questo è per noi motivo di grande soddisfazione. E’ così che raccogliamo anche l’invito delle forze sociali, laiche e non, presenti nel nostro comprensorio e proviamo quotidianamente a trasformarle in valore aggiunto per la collettività locale. Siamo fortemente orientati a costruire ponti con chiunque abbia idee e progetti concreti da proporre. Ed è esattamente in nome di questo principio di partecipazione, ascolto reciproco e collaborazione che continuiamo a indirizzare la nostra azione politica. Utilizzeremo la somma per migliorare la vivibilità e la sicurezza dal punto di vista idrogeologico di quelle fasce di centro storico più precarie. Siamo infatti convinti – terminano Maradei e De Bartolo – che circoscrivendo i fattori di rischio possiamo provare a contenerli. E aumentando, per quanto possibile, il decoro dei luoghi, possiamo riqualificarli, rigenerarli, quindi valorizzarli. Immaginando uno sviluppo che abbia come grimaldello le nostre peculiarità paesaggistiche, architettoniche e culturali da offrire ai tanti turisti e visitatori, ospiti graditi, che scelgono Morano come meta dei loro viaggi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.