20 Ottobre 2020

La svolta 5 Stelle

I segnali che in questi giorni arrivano dalle sedi politiche romane, fanno immaginare come più che probabile un nuovo scenario ed una vera e propria svolta nei rapporti fra le due maggiori forze che attualmente governano il Paese: PD e M5S. Che da alleati
per necessità, potrebbero trasformarsi in coalizione organica e strutturata sull’intero territorio nazionale. Aspettiamo di vedere quale sarà l’esito finale della consultazione della base del movimento fondato da Grillo, ma già ora crediamo si possa ragionevolmente ritenere che sia caduto quel tabù che impediva ai 5 stelle di intessere alleanze politiche sui territori, con i partiti tradizionali, in occasione di
elezioni regionali ed amministrative. Se così sarà, e noi ce lo auguriamo, insieme a piazza dem, ch’è parte integrante del pd, anche nella nostra città potrà comprensibilmente riprendere quota l’idea progettuale che fu lanciata proprio dalla
associazione politico-culturale “G. Salvemini”, nel giugno scorso, quando in vista delle elezioni per il rinnovo degli organi amministrativi del nostro comune, avanzava la proposta di costruzione del campo largo, progressista e democratico, aperto al
civismo ed ai movimenti della nostra città e del territorio, perfettamente aderente alla linea politica della segreteria nazionale del pd. Al fine di elaborare congiuntamente un progetto ed un programma di rilancio ed avanzamento della nostra comunità, che avesse un respiro territoriale e fosse in grado di dischiudere
nuove prospettive e più ampi orizzonti, secondo una visione che guarda alla crescita ed allo sviluppo, ma che metta al centro uomini e donne con i loro bisogni, le loro aspettative di lavoro e di buona occupazione ed il loro diritto ad una migliore qualità
della vita. Alla luce della ritrovata unità delle forze di centro-destra locali e, dunque, del concreto pericolo che esse possano realisticamente ambire alla guida della città, nonostante siano prive di idee progettuali e di credibili programmi, che mai come in questa fase necessitano ai castrovillaresi, per affrontare e superare gli effetti socio-
economici negativi della crisi sanitaria, si impone l’imperativo per le forze
democratiche e progressiste della nostra città, di esperire tutti i tentativi per capitalizzare politicamente il nascente nuovo quadro nazionale, che porta ad aggregare nuove energie ed a potenziare la proposta democratica, progressista e civica, in modo da scongiurare la iattura che vedrebbe la città consegnata nelle mani
di una destra senza idee, senza progetti e senza visioni.

Castrovillari 14/08/2020

CARMINE ZACCARO
PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE
POLITICO-CULTURALE “GAETANO SALVEMINI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *