22 Ottobre 2020

Letteratura: iniziativa “Scaffale Anti-Coronavirus” da parte della Libreria San Francesco

Lo “Scaffale Anti-Coronavirus” per promuovere la lettura.

La Libreria San Francesco ha allestito uno “Scaffale Anti-Coronavirus” che ospita 15 grandi classici della letteratura che possono essere presi in prestito dai lettori, gratuitamente, previa prenotazione. Una piccolissima biblioteca messa a disposizione di famiglie e di quanti – soprattutto tra i più giovani – si trovano in questa fase a dover far fronte ad impellenze più dirette e immediate.
L’iniziativa si colloca all’interno de “Il Maggio dei Libri”, una campagna nazionale che “invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto”.
Quest’anno, però, la lettura e i libri rischiano, purtroppo, di arretrare persino negli ambiti più consolidati e nelle situazioni più consuete per via della difficile situazione che stiamo attraversando, sia dal punto di vista emotivo che economico. Per questo motivo, la Libreria San Francesco ha deciso di dare un piccolo contributo alla nobile causa della promozione della lettura.
Il funzionamento è semplice e prevede che i lettori, da casa, dopo aver consultato i 15 titoli disponibili sul sito internet della libreria www.libreriasanfrancesco.com, prenotino il libro che desiderano leggere, per un periodo di massimo 30 giorni, e che lo vengano a ritirare in libreria.
Allo scadere del periodo prenotato, il libro va restituito in libreria e reso disponibile per altri lettori.
La speranza è che la cultura non soccomba al virus e che in questa seconda fase, in cui, per il bene di tutti, dovremo comunque continuare a limitare gli spostamenti fisici e osservare il distanziamento, le menti continuino a viaggiare e a visitare mondi altri attraverso i libri e che le parole dei grandi autori ci confortino come abbracci e attenuino questa sensazione di impotenza che tutti stiamo provando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *