22 Ottobre 2020

SARACENA. CONSIGLIO COMUNALE IN VIDEO CONFERENZA

COMUNICATO STAMPA COMUNE DI SARACENA #91/27 MARZO 2020 

SARACENA. CONSIGLIO COMUNALE IN VIDEO CONFERENZA RATIFICA VARIAZIONE DI BILANCIO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO

NEL CORSO DELL’ASSISE IL SINDACO HA ANCHE FATTO IL PUNTO SULLE ATTIVITA’ DELL’ESECUTIVO IN TEMA DI EMERGENZA COVID 19

Russo: finita l’emergenza dovremo misurarci con la sofferenza delle persone e lavorare per ricostruire un tessuto sociale ed economico che avrà una crisi drammatica. Ma uniti vinceremo anche questa battaglia

E’ stato un consiglio comunale particolare quello vissuto ieri, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, dall’assise comunale di Saracena. Collegati in video conferenza con il Sindaco, Renzo Russo (che ha vissuto il consesso pubblico nel suo ufficio a Palazzo di Città) c’erano la presidente del consiglio comunale, Angela Pugliese, collegata in solitaria dalla Sala Consiliare e gli altri consiglieri dai loro domicili. Mentre hanno partecipato alla seduta sempre in video conferenza dai loro domicili il Segretario comunale Luigi Santoro e il responsabile affari generali Alfio Pisani. 

L’assise era necessaria per ratificare la variazione di bilancio di 1miliome di euro relativa al doppio finanziamento regionale di 300mila e 700mila euro che verranno investiti per la mitigazione del rischio idrogeologico con interventi sul territorio. 

Il consiglio, però, è stata l’occasione anche per fare il punto sull’emergenza Coronavirus sul territorio comunale, con la ricostruzione di tutti i passaggi fondamentali che hanno interessato la comunità di Saracena, le azioni poste in essere dall’esecutivo e l’informativa sui controlli effettuati dalla Polizia Locale: 150 le vetture fermate durante i posti di blocco territoriali e 600 persone controllate a piedi che hanno portato all’elevazione di 6 denunce nei confronti di altrettante persone inosservanti delle disposizioni del Dpcm “Io resto a casa”. Venti le quarantene obbligatorie poste in essere di cui 11 ancora attive fino al 6 aprile. 

Russo si augura che «l’emergenza sanitaria cessi il prima possibile per riappropriarci di quelle libertà che adesso sono state limitate» ma è ben consapevole – e lo ha condiviso con il consiglio comunale – che «passata l’emergenza ci sarà molto da lavorare, dovremo ricostruire un tessuto sociale ed economico che a mio modesto avviso vivrà una crisi drammatica. Dovremo misurarci con la sofferenza vera delle persone, anche di quelle classi sociali che anche in anni scorsi erano state meno colpite dalle crisi economiche che si sono succedute». Il suo auspicio è quello che con il «contributo di tutti» ed un «rinnovato spirito di solidarietà e di collaborazione, anche all’interno di questa nostra piccola comunità, questa battaglia la vinceremo».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *