19 Ottobre 2020

PARCO DEL POLLINO E BORGHI MEDITERRANEI INSIEME AD AIETA PER CONSOLIDARE INTESA TURISTICA CON I COMUNI DEL TIRRENO

resce la rete di adesione al consorzio pubblico privato “Borghi Mediterranei”. Pappaterra e Colaci incontrano amministrazioni ed imprenditori della riviera per perfezionare percorso di adesione alla grande rete di racconto del sud esperienziale

Sono già una ventina i comuni che hanno ufficializzato – attraverso delibere di giunta e di consiglio comunale – la loro adesione al Consorzio Borghi Mediterranei nato con la precisa volontà di mettere in rete le esperienze imprenditoriali più importanti e significative della Calabria e le amministrazioni comunali in un preciso compito di valorizzazione delle identità territoriali in chiave turistico – ricettiva. 

Un progetto partito dal basso – grazie alla passione di Gianluca Colaci, imprenditore turistico da anni attivo nel Pollino calabrese in particolare a Civita – che ha coinvolto in breve tempo a macchia d’olio altri imprenditori del settore riuscendo a stringere salde alleanze di cooperazione con i sindaci di Buonvicino, Castrovillari, Civita, Laino Borgo, Latronico, Morano Calabro, Mormanno, San Severino Lucano, Saracena, Papasidero, Terranova da Sibari e Viggianello, e le amministrazioni sovra territoriali. Una vera strategia turistica complessiva, che punta sui borghi come elemento territoriale di partenza per lo storytelling delle opportunità da offrire al viaggiatore, che vede nel Parco nazionale del Pollino uno degli stakeholder più importanti. 

Proprio l’Ente- vista la concomitanza del Concerto per il Pollino che quest’anno vede coinvolto l’entroterra del versante tirrenico- con il presidente, Domenico Pappaterra, porterà il suo saluto all’incontro promosso dal presidente di Borghi Mediterranei, Gianluca Colaci, previsto per sabato 21 dicembre a partire dalle ore 16.30 ad Aieta, presso il palazzo rinascimentale Martirano – Spinelli, che coinvolgerà gli amministratori e gli imprenditori della riviera tirrenica per «consolidare il percorso di adesione e confronto con gli attori dello sviluppo rivierasco ed i rappresentanti istituzionali del territorio in vista delle prossime strategie che ci vedranno protagonisti». 

La riunione precederà la settima edizione del Concerto per il Pollino che proprio ad Aieta vedrà impegnata l’Orchestra di fiati di Morano Calabro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *