23 Luglio 2024

CIVITA NOVA: UN EVENTO MAGICO NEL CUORE DELLA CITTA’

0

Grande partecipazione per la prima serata, ora si va verso il gran finale. L’idea degli organizzatori è ampliare il periodo dell’evento e rendere il centro storico sempre più attrattivo

«Auguro agli organizzatori la capacità di rende Civita Nova sempre più una manifestazione magica che rilanci il centro storico e la rende sempre più vicina ai vecchi fasti del passato». Così Franco Pirrera, decano dell’evento castrovillarese per eccellenza – Civita Nova – ha salutato l’inizio della tredicesima edizione che già nella prima giornata di venerdì ha registrato un grande afflusso di pubblico non soltanto locale.

Lo dimostrano le tante presenze che sono giunte nel cuore del centro storico dai paesi vicini, dalla costa jonica fino ai confini con la Basilicata. Tutti entusiasti di scoprire un quartiere ricco di identità, storia, tradizione, radici arricchito in questi giorni da performance di artisti di strada, pittori, estemporanee, cultura, riflessioni, laboratori, show cooking, musica d’autore e popolare, in un contesto scenografico di grande suggestione.

Nel corso della cerimonia inaugurale svoltasi all’interno del Castello Aragonese alla presenza del Sindaco, Domenico Lo Polito, del presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli, di tanti amministratori e cittadini il primo cittadino di Castrovillari ha sottolineato come «Civita Nova è la manifestazione della città alla quale la nostra amministrazione e tutti i cittadini tengono in maniera particolare. Lo evidenziano le tante presenze di un po’ tutti i rappresentanti delle arti e delle eccellenze locali in un contenitore dove si esprime l’arte e la castrovillaresità che ci si confronta con un’idea di territorio significativamente presente anche con tanti operatori dell’enogastronomia che qualificano la nostra offerta identitaria».

L’idea dell’amministrazione – in sinergia con la Pro Loco – è quella di traslare l’evento tra fine agosto ed inizio settembre, ampliando l’offerta culturale e attrattiva di qualche giorno. «Venite a godervi Civita Nova 2023» è l’invito rivolto al pubblico da parte di Eugenio Iannelli, presidente della Pro Loco che ha da sempre sinergicamente contribuito all’organizzazione della tre giorni castrovillarese curata nei dettagli dall’assessore al turismo, Ernesto Bello, e alla bellezza culturale, Federica Tricarico. Organizzatori soddisfatti della prima giornata ricca di presenze e arricchita dalla musica di Mimmo Locasciulli e premio Castrovillari D’Autore nella suggestiva cornice del Protoconvento Francescano e dai ritmi festosi di Vincenzo Ieraci e della Orchestra Popolare.

Oggi giornata centrale dell’evento con Sandro Sottile alle 21:30 con “Noi meridionali” al Protoconvento Francescano e ancora la musicale popolare con il concerto dei Castrum alle 23:00 in piazzetta Civita Nova, gli show cooking di Carla Primavera e Monica Sannicola per Rural Food Festival nella corte del Castello Aragonese, prima del gran finale di domenica 10 settembre con Boars Trio & Nico Gori alle 21:30 al Protoconvento Francescano , i Tarab Ensamble in concerto a Piazzetta Civita Nova (ore 23:00), lo show cooking di Gregorio Buccolieri chef de l’Oste D’Arberia tra modernità e tradizione nel Castello Aragonese e il music night party a Largo Vescovado per chiudere danzando questa straordinaria edizione 2023 di Civita Nova, che già pensa a strutturare il suo futuro consolidando un format che punta a focalizzare interesse e dinamismo attorno al centro storico, punta di diamante di una città ricca di identità e cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.