30 Giugno 2022

La scuola “Vittorio Squillaci” di Castrovillari promotrice di un’ondata di solidarietà per l’Ucraina

Nei giorni scorsi il plesso della Scuola Primaria di Primo Grado ” Vittorio Squillaci”, facente parte del Circolo Didattico Statale Castrovillari I, si è fatta promotrice di una colletta alimentare e di farmaci da inviare alle popolazioni colpite dalla guerra in corso ormai da più di un mese a questa parte in Ucraina, che ha innescato una vera e propria ondata di solidarietà che è andata ben oltre le aspettative.

La Dirigente Scolastica, dottoressa Antonella Mercuro, ha subito accolto con grande entusiasmo la proposta delle attivissime insegnanti del plesso Vittorio Squillaci (scuola castrovillarese che negli ultimi anni ha avuto un vero e proprio boom di iscrizioni e nella quale numerosissime e sempre molto partecipate sono le iniziative nel corso dell’anno scolastico), le quali hanno immediatamente coinvolto i piccoli alunni della scuola e i loro genitori.

I primi, hanno manifestato la loro vicinanza alla popolazione ucraina colpita da questa deplorevole e ingiusta guerra preparando disegni e pensieri di amicizia ed auguri da inviare ai loro coetanei che stanno vivendo questa terribile esperienza.

I genitori, dal loro canto, accogliendo immediatamente l’invito alla solidarietà, in poche ore hanno partecipato con entusiasmo e grandissima generosità alla raccolta alimentare e di farmaci, offrendo anche un valido aiuto nell’inscatolamento e sistemazione dei prodotti, che sono stati, peraltro, ordinati e divisi per genere.

E’ stata poi contattata la Protezione Civile di Castrovillari A.N.P.A.N.A., che ha provveduto al ritiro dei 55 scatoloni di generi di prima necessità da fare recapitare nelle zone colpite dal conflitto in cui la popolazione è più bisognosa di aiuti umanitari.

L’iniziativa ha avuto grande successo per l’organizzazione di collette alimentari e per l’entità dei contributi delle singole famiglie: è stata, infatti, fortemente apprezzata da chi ha visto in essa la possibilità di offrire un aiuto sincero e concreto a chi, suo malgrado, da un momento all’altro si è trovato coinvolto nell’esperienza peggiore che l’Umanità possa vivere e che, a causa di ciò, sta soffrendo tantissimo.

L’auspicio dei bambini e dei loro genitori, delle insegnanti e della DS è, naturalmente, quello che la guerra nel territorio ucraino possa al più presto terminare, così come tutte le altre diffuse sulla terra e che la Pace possa di qui in avanti regnare sovrana in tutte le parti del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE