9 Agosto 2022

Alle stampe il libro di Enio Apollaro “La diocesi di Cassano allo Ionio durante la dominazione spagnola”

Odoradi nuovo e siamo tra i primi ad averne copia. Si tratta di una monografia organica di straordinario valore storico, che racconta le vicende di una delle circoscrizioni vescovili un tempo più estese d’Italia, soffermandosi sulle sue componenti attive e passive nel controverso periodo della dominazione spagnola. Il lavoro, che si avvale dei risultati di una ricerca interdisciplinare condotta dall’autore con certosina pazienza, è assai rigoroso e fornisce un quadro esaustivo degli avvenimenti e delle ricadute che questi ebbero non solo nel ristretto ambito religioso ma anche politico, sociale, culturale e morale; è un intenso appassionante viaggio nei principali fatti che hanno indirizzato il cammino della Chiesa locale e non raramente condizionato le scelte di fondo di un popolo che stentava ad affrancarsi dall’arretratezza e ad uscire dalle sabbie mobili dell’ignoranza e della superstizione.

Apollaro racconta e valuta con stupefacente onestà intellettuale le contingenze ecclesiastiche che hanno influenzato il territorio nella sua complessità, proponendo continue e dettagliate sortite nelle singole entità periferiche, non esimendosi dal sottolinearne accanto ai pregi i molteplici difetti. Al lettore attento certamente non sfuggirà come lo studioso moranese abbia saputo segnalare i falli che hanno compromesso le possibilità di sviluppo del comprensorio in epoca rinascimentale. Per farlo ha compulsato i polverosi fascicoli parrocchiali sparsi nei centri del Pollino, l’archivio segreto Vaticano, le biblioteche, ha individuato le fonti primarie, collazionato e ordinato il materiale inedito.

Dal punto di vista narrativo e grafico il libro si presenta diviso in due parti, ognuna di cinque capitoli, per un totale di 366 pagine. Il testo, accurato nella stesura, è sostenuto da innumerevoli riferimenti documentali di prima mano; è scorrevole e, nonostante la problematicità degli argomenti, a torto considerati di nicchia, piacevole e immediato. Oltre a dipingere un quadro autentico della diocesi – data la sua esagerata grandezza a lungo tra le più ambite della Penisola – l’opera vanta un equilibrato apparato critico e scandaglia i gangli del sistema Chiesa/Stato/Famiglia, chiarendo da una posizione privilegiata gli effetti che le azioni promosse dai diversi ordinari, religiosi o secolari alternatisi alla guida della Curia cassanese, ebbero nelle comunità della zona. Insomma, a noi sembra un sussidio validissimo, appannaggio di appassionati e di quanti amino indagare le radici di un mondo che alla missione religiosa e spirituale ha affiancato un rilevante impegno civile.

Fu l’attuale vescovo di Locri-Gerace Francesco Oliva, figlio della “diocesi dei due mari”, a domandare, illo tempore, al prof. Apollaro di condividere il sapere acquisito in anni di meticolose ricerche. Una serie di impedimenti hanno poi ritardato che il progetto fosse portato a compimento. Ma non poteva e non doveva rimanere sconosciuto un patrimonio così notevole! E finalmente, grazie alla distinta volontà a procedere manifestata del vescovo di Cassano, Francesco Savino, e dal suo vicario generale, Francesco Di Chiara, in questi giorni l’opera ha abbandonato il cassetto di una scrivania privata per essere, Deo gratias, donata alla collettività.

Un volume da leggere assolutamente. Soprattutto da consultare. Un solo neo: il libro non è in distribuzione nei canali commerciali. E non essendo in vendita, l’unico modo per ottenerne copia è di rivolgersi alla Curia che ne ha seguito direttamente la pubblicazione. Eventuali proventi derivante da offerte saranno devolute per la causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio don Carlo De Cardona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE