23 Luglio 2024

Fratelli d’Italia Castrovillari: il reparto di ortopedia è un fantasma

0

Le segnalazioni che ci pervengono ormai copiose da parte dei cittadini-utenti sono di quelle che lasciano l’amaro in bocca per l’ennesima presa in giro ai danni dei cittadini castrovillaresi e del comprensorio del Pollino. Presso il nosocomio cittadino il reparto di ortopedia è un fantasma, e contrariamente a quanto molte persone credono, non si riescono più ad effettuare interventi. “Era de maggio” dice una canzone in lingua napoletana, basata sui versi di Salvatore Di Giacomo. Ed era proprio a maggio che il plenipotenziario dell’amministrazione comunale, Mimmo Lo Polito, annunciava «la fine del peregrinare dei nostri concittadini verso altri ospedali»! Beh qualcosa non è andata come si sperava, evidentemente: ma gli annunci vuoti si sa, per questa maggioranza sono una consuetudine. Avevamo un reparto di ortopedia con un primario presente, che lavorava per un territorio molto vasto come quello di cui l’ospedale di Castrovillari è punto di riferimento. Dalle notizie che ci giungono sembra che il primario non abbia potuto continuare il lavoro intrapreso a causa delle innumerevoli difficoltà riscontrate, che hanno impedito le necessarie garanzie di efficienza ed efficacia delle attività previste. Le sale operative pronte e gli interventi garantiti per due giorni a settimana facevano parte del pacchetto proclamato dal plenipotenziario. Annuncio che non ha di fatto avuto concreta e duratura attuazione. Il noto ortopedico non è presente nei giorni prefissati e i pazienti vengono dirottati verso altri ospedali quali quello di Cosenza, di Corigliano Rossano o di Paola: ovviamente se si trova il posto e/o il padrino politico che raccomanda. Le persone bisognose di interventi, gli ultimi per intenderci, non possono essere operate nei tempi previsti e restano ricoverate dove c’è posto con tutte le conseguenze del caso, soprattutto in termini di dolori e sofferenze che si possono solo immaginare.
Nonostante gli annunci pubblici, nulla è cambiato. La sanità di Castrovillari e del comprensorio Esaro Pollino segna il passo e la garanzia del diritto alle cure è sempre più un miraggio. Quanto dovranno ancora attendere i nostri cittadini per avere un reparto ortopedico nel pieno delle sue funzioni?
Noi verificheremo e vigileremo sulla situazione descritta, come partito e come gruppo consiliare, tenendo alta l’attenzione sulla problematica ed impegnando direttamente anche il Presidente Occhiuto, nuovo commissario alla sanità, che dovrà tener presente l’importanza strategica dell’ospedale castrovillarese per l’intera area dell’Esaro Pollino.

Fratelli d’Italia Castrovillari
Circolo “V.Gangale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.