23 Luglio 2024

Il Popolo della Famiglia sul degrado della Sanità pubblica

0

Il degrado della Sanità pubblica, ormai, sta raggiungendo livelli inimmaginabili. Al di là delle deficienze legate al depauperamento del nostro Ospedale, dobbiamo constatare che le difficoltà per i Cittadini ed i pazienti, di Castrovillari e del Territorio, aumentano di giorno in giorno. Le liste d’attesa si allungano a dismisura; non sono consentiti, per mancanza di strumentazione o reagenti specifici, tutti gli accertamenti diagnostici; è impossibile effettuare alcuni esami speciali, in modo particolare per i pazienti oncologici ! Un vero e proprio disastro a cui si assiste, senza colpo ferire, che sottopone i malcapitati pazienti a vere e proprie odissee, nell’indifferenza generale. Sembra, pertanto, che la Sanità privata stia sostituendo, giorno dopo giorno, quella pubblica, sia per efficienza che per tempestività. A causa delle sue manchevolezze il Pubblico utilizza il privato, per molte prestazioni diagnostiche. Non vorremmo che si stia prefigurando, ad arte, un sistema sanitario all’americana che privilegi i ricchi e metta in serio pericolo la vita dei più indigenti e poveri ! Questo è il quadro desolante del nostro Ospedale e della Sanità territoriale! Il Popolo della Famiglia, inascoltato, da tempo lancia le sue grida di dolore per un’inversione di tendenza che non è nemmeno favorita dalle Istituzioni locali. Ci rivolgiamo, dunque, al Presidente Occhiuto, nella sua qualità di neo eletto Commissario regionale alla Sanità, affinchè ponga, almeno, un freno a questa pericolosa deriva che tanti danni reca ai Cittadini calabresi e restituisca dignità ed efficienza al Sistema sanitario regionale e pubblico.

IL COORDINATORE CITTADINO Prof. Giovanni DONATO

Castrovillari, lì 13 novembre 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.