19 Gennaio 2021

Castrovillari e il plesso delle elementari “Squillaci”. Riconsegnati alla piena fruibilità con dotazioni più adeguate alla qualità della vita ed all’apprendimento

Lì 02/XII/2020

“CASTROVILLARI E LA SCUOLA ELEMENTARE DI VIA ROMA. INAUGURATO, NEL PIENO RISPETTO DELLE MISURE ANTI COVID”, IL PLESSO #SQUILLACI# DOPO LE OPERE DEDICATEGLI”

Questa mattina, il Sindaco, Domenico Lo Polito, accompagnato da alcuni Assessori e Consiglieri comunali, presente il dirigente dell’istituto, Giuseppe Antonio Solazzo, e qualche docente, ha inaugurato la nuova sede scolastica delle elementari di via Roma, intitolata al Sottotenente di Vascello, il castrovillarese “Vittorio Squillaci” (per il quale erano presenti alcuni familiari e il presidente del Gruppo dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia-Cosenza-), a conclusione di lavori che hanno riguardato il completamento delle aule del primo e secondo piano con efficientamento energetico e sistemazione esterna grazie ad un finanziamento nazionale delibera CIPE 26/2016 Fondo Sviluppo e Coesione 2014/2020- Piano per il Mezzogiorno- attraverso la Regione Calabria per un importo di 649mila 107,40 euro con una compartecipazione aggiuntiva del Comune pari a oltre 13mila euro per un totale di 662.286,91 euro.
Questi interventi di adeguamento garantiscono condizioni di benessere ottimali per gli alunni con risparmi sulla spesa energetica.
“Sicuramente un valore aggiunto- hanno precisato il primo cittadino e il dirigente Solazzo porgendo il saluto agli intervenuti- in questo particolare momento storico per le attività scolastiche che riiniziano, salvaguardando salute ma anche esigenze di apprendimento in presenza che oggi, in città, registrano una maggiore offerta di ambiti a servizio delle occorrenze educative.”
“Siamo certi, e non siamo gli unici a pensarlo- ha affermato Lo Polito a margine della semplice cerimonia dopo aver ringraziato impresa e direttori dei lavori e ricordato l’impegno che sta portando avanti l’Amministrazione sulla prevenzione dal covid anche attraverso l’effettuazione dello screening sui docenti ed a tutela del bene salute-, che la didattica e l’apprendimento dei ragazzi hanno bisogno di spazi adeguati e sicuri per una crescita diffusa ed imprescindibile delle umanità che v’insistono. Ecco perché la sfida di questi giorni, più di prima, è decisiva per una ripresa che significa futuro e speranza della collettività, che sfida “il domani” nelle aule per far divenire i giovani donne e uomini in grado di affrontare la realtà. Qui’ la responsabilità e l’impegno -ha ricordato pure – vengono sorpresi, ancora una volta, con ciò che li connota e che la pandemia ha messo in crisi, scuotendo, spiazzando e dividendo tra l’esigenza di proteggere i ragazzi (e le famiglie) dal virus e la necessità di non strapparli dal loro mondo e dai legami con compagni e professori. “
“La scuola che riprende per la scuola dell’infanzia, elementari e medie, qui da noi, il 3 dicembre si porta dietro un bagaglio ricchissimo tra il capire cosa stiamo imparando oggi, per non perdere l’occasione, l’affrontare con più consapevolezza il futuro e per accendere la speranza che scalpita.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *