23 Luglio 2024

Usca e Sanità in Consiglio Comunale per il 9 novembre su richiesta dei consiglieri Comunali del centrodestra

0

Nel momento in cui tutte le strutture sanitarie sono messe a dura prova da questa pandemia virale, assistiamo nel territorio del Pollino a negligenze su cui non è possibile soprassedere. Accade che, addittura,
pazienti, sospetti covid, sono lasciati a loro stessi, mentre ai recapiti telefonici istituiti non vi è risposta.
L’ultima evidenza è di questi giorni in cui 2 pazienti, con febbre a 38-39 hanno dovuto raggiungere le USCA (unità speciali di continuità assistenziali) a San Marco Argentano, perché su Castrovillari non attivate.
Questa disorganizzazione è stata evidenziata oggi nella riunione dei capigruppo del comune di Castrovillari dal Consigliere di FDI Giancarlo Lamensa, su sollecitazione del responsabile sanità di fratelli d’Italia Gianfranco Milanese e della Consigliera Comunale di FDI Anna De Gaio. Il capogruppo di fratelli d’Italia Lamensa ha chiesto una convocazione straordinaria del consiglio comunale. La conferenza dei capigruppo ha unanimemente convenuto sulla convocazione di un consiglio comunale ad hoc per il giorno 9 novembre, con unico punto all’ordine del giorno “l’emergenza sanitaria”. L’istituzione delle strutture USCA (unità speciali di continuità assistenziale) e il loro reale funzionamento, rappresentano una priorità assoluta, onde evitare potenziali tragedie ed aggravi sul sistema sanitario, già in situazione di ordinaria precarietà.
Il partito di Fratelli d’Italia, insieme agli alleati di centroDestra, si è già dichiarato pronto a denunciare eventuali responsabilità se persisterà questa disorganizzazione, onde difendere la salute del cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.