23 Luglio 2024

SOVERIA MANNELLI SI E’ TINTA DI ROSA PER IL GIRO D’ITALIA

0

Dopo ben 31 anni la Cosa Rosa è tornata a Soveria Mannelli… mancava dal lontano 1989.
Il Comitato Tappa, in collaborazione con lo Sporting Club di Mileto, con l’Amministrazione Comunale e con la Pro Loco cittadina, ha attivato una serie di iniziative per sensibilizzare la popolazione all’evento che si è tenuto lo scorso 7 ottobre.
“Dopo ben trentuno anni il Giro d’Italia di ciclismo è tornato ad attraversare la nostra cittadina” così Antonio Abbruzzese, Presidente del Comitato Tappa Soveria Mannelli “Un’attesa lunga che ha dato maggiori stimoli per vivere al meglio la giornata. La Corsa più dura del mondo, nel Paese più bello del mondo, è ritornata sulle nostre strade grazie all’impegno di un grande uomo che ha dato tutta la sua vita al ciclismo in Calabria, Domenico Bulzomì, già presidente della Federciclismo Calabria e presidente dello Sporting Club Mileto, che con la sua volontà e con la sua tenacia ha fatto sì che la 5^ tappa sia partita da Mileto, passando anche da Soveria Mannelli prima di dirigersi verso Camigliatello. Ringrazio personalmente Mimmo Bulzomì per averci fatto dono di una serie di striscioni rosa, recanti il logo del Giro d’Italia e quello del “Trofeo senza fine”, con i quali abbiamo decorato i principali monumenti cittadini. Siamo partiti dall’Ulivo della Pace posto in Largo ai Giovani, opera che nel 2017 l’Associazione di Emigrati “Heritage Calabria”, attraverso il suo fondatore Francois Xavier Nicoletti, ha donato alla nostra comunità. Una scultura che intende simboleggiare la pace, la fratellanza, l’unione e l’amore tra i popoli del mondo, che sono anche i valori del Giro d’Italia”.
“I ragazzi del Comitato” conclude Abbruzzese “Antonio Ferrante, Luca Caligiuri, Fulvio Abbruzzese ed Andrea Astorino, hanno decorato dei monumenti presenti in Piazza dei Mille ed in Piazza Bonini, nonché della villetta Al Poeta Ignoto. L’Amministrazione Comunale del Sindaco Leonardo Sirianni rappresentata, durante la decorazione dell’Ulivo della Pace, dal Consigliere e Capogruppo di maggioranza Antonio Chiodo, insieme alla Pro Loco guidata dal Presidente Antonio Ferrante, ci ha supportato nell’iniziativa fornendo un valido e concreto aiuto”.
“Il lavoro che ha portando avanti il Comitato Tappa è veramente encomiabile – dichiara il Capogruppo Antonio Chiodo – è stato un giorno molto particolare, per questo faccio i complimenti al Presidente Abbruzzese e a tutti i ragazzi che hanno collaborato. Solo grazie a loro impegno e, soprattutto, al loro spirito propositivo è stato possibile tutto questo”.
Da evidenziare che per salutare i ciclisti in Piazza dei Mille, ai piedi della Stele simbolo della Città, è stata posizionata una grande bicicletta rosa realizzata con palloncini modellati da Balloon Party. Tantissime attività commerciali hanno accolto i corridori allestendo le vetrine in rosa.
“La tappa Mileto-Camigliatello è stata una delle più dure delle prime due settimane Giro,” così Fulvio Abbruzzese, fotografo accreditato RCS Sports & Events per le passate edizioni del Giro D’Italia “in quanto i corridori, che la sera prima erano rientrati nella penisola dopo aver traghettato dalla Sicilia, quindi con una situazione fisica già provata anche per l’arrivo in salita sull’Etna di giorno 5, si sono trovati di fronte un lungo percorso di 223 chilometri con continui saliscendi e ben tre Gran Premi della Montagna. La tappa è stata vinta da Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers), campione mondiale a cronometro su strada, al primo successo da professionista in una corsa in linea, mentre João Almeida (Deceuninck-Quick Step), arrivato terzo dietro Patrick Konrad (Bora – Hansgrohe), ha aumentato il suo vantaggio in classifica generale guadagnando anche quattro secondi di abbuono”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.