22 Ottobre 2020

Quanto successo il 20 agosto 2018 non potrà mai essere cancellato dalla memoria della comunità civitese.

La comunità di Civita non dimentica. A due anni dalla tragedia in cui morirono dieci persone, nove escursionisti e una guida, travolte da un’onda di piena del torrente Raganello, tutta la comunità
civitese, l’amministrazione comunale e la Parrocchia “Santa Maria Assunta, nell’esprimere ancora una volta cordoglio, vicinanza e solidarietà alle vittime e tutte le loro famiglie, si riuniranno in preghiera presso la Chiesa Parrocchiale, giovedì 20 agosto, alle 10, per la celebrazione della Divina
Liturgia in suffragio delle dieci vittime di quel nefasto giorno. La cerimonia religiosa sarà presieduta dal vescovo dell’Eparchia di Lungro, monsignor Donato Oliverio, “A due anni da quel nefasto giorno, indelebile nella memoria dell’intera comunità civitese, vogliamo ricordare, insieme alla comunità parrocchiale, guidata da padre Remo che ringrazio per quanto fatto finora, chi non c’è più”, ha detto
il sindaco di Civita, Alessandro Tocci. “ Quella di giovedì prossimo sarà una manifestazione molto sobria. Vogliamo testimoniare, ancora una volta, la nostra vicinanza ai familiari delle dieci vittime.
Quanto successo quel lunedì pomeriggio non potrà e non sarà cancellato mai dalla memoria della
comunità civitese”.

Civita, 16 agosto 2020 Ufficio

Comunicazione
Comune di Civita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *