22 Ottobre 2020

Castrovillari / discarica di Campolescia. COMUNICATO – PRECISAZIONE A FIRMA DEL SINDACO LO POLITO

“La nota del segretario cittadino di Forza Italia, a proposito della discarica di Campolescia, merita qualche chiarimento dal momento che il problema sembrerebbe sia stato generato dall’Amministrazione comunale di Castrovillari e Forza Italia, la quale guida la Regione, lo abbia brillantemente risolto.
La verità ha tutt’altra natura. Per chiarezza va detto che il Comune di Castrovillari, venuto a conoscenza dell’esistenza di un procedimento penale che interessava la discarica di Campolescia, ha trasmesso la relazione tecnica, redatta dalla Procura della Repubblica, alla Regione Calabria, a quel tempo guidata dall’on. Mario Oliverio, che si è immediatamente fermata nella procedura di riapertura. Il Comune di Castrovillari ha poi inviato detta comunicazione con nota prot. N. 26679 del 26 novembre 2019.
Nel frattempo si sono svolte le elezioni regionali e la guida della Regione è passata al centrodestra , con presidente l’on. Iole Santelli, esponente di Forza Italia, la quale il 20 maggio 2020 ha emanato l’Ordinanza n.45 , ordinando al Comune di Castrovillari la riapertura della discarica di Campolescia.
La Regione Calabria ha emanato tale disposizione nonostante fosse a conoscenza dell’esistenza del procedimento penale e della perizia del consulente per come si legge nelle pagine 4 e 7 della stessa Ordinanza.
Ove non fosse sufficientemente chiaro, tale situazione è stata ribadita dal Sindaco di Castrovillari ai Tecnici della Regione e dell’Arpacal, successivamente inviati nella città del Pollino.
Il resto è storia recente. Infatti la Regione Calabria ha affidato la gestione della discarica di Castrovillari con Ordine di servizio n. 1 del 16/6/2020, e con il successivo, pari data n. 2, ha ordinato il conferimento immediato in somma urgenza dei rifiuti presso la discarica Campolescia.
Inoltre, a seguito dell’opposizione manifestata dal Sindaco, la Regione Calabria , con nota del 17 giugno 2020, ha invitato il primo cittadino ad adempiere alle predette richieste sotto pena di denuncia a lui stesso per omissione di atti d’ufficio e inosservanza all’Ordinanza del Presidente della Regione n. 45 del 2020. Con la stessa nota veniva disposto il conferimento presso la discarica di Campolescia di ben 3.500 tonnellate di rifiuti provenienti dalle province di Reggio Calabria e Vibo Valentia.
Il resto è noto poiché la Regione ha inviato tecnici ed impresa al fine di entrare, anche con l’ausilio della Forza Pubblica, nella discarica di Campolescia.
Tale situazione non si è verificata per la ferma opposizione dell’Amministrazione municipale, di Consiglieri comunali di minoranza e maggioranza, di cittadini, di agricoltori e qualche forza politica. Unici assenti gli esponenti di Forza Italia.
Questa la realtà dei fatti rispetto ai quali Forza Italia, unica responsabile della grave tensione venutasi a creare in città, ha davvero “Zero” meriti.
A Forza Italia, viceversa, chiediamo di risolvere i problemi reali dello smaltimento dei rifiuti in Calabria.
Ieri, rammentiamo, sono cessati i contratti con gli impianti di smaltimento privati in Calabria. L’impresa Calabra Maceri , presso la cui area attrezzata prima venivano conferiti i rifiuti della provincia di Cosenza, ha comunicato che da oggi non sarà più possibile scaricarli.
E, ad iniziare da domani, sicuramente le nostre strade saranno invase dai rifiuti. L’unica possibilità di smaltimento sarà costituita dalla necessità di portare fuori regione la frazione RUR (rifiuti residuali) che prevede un aumento della tariffa del ben 150%, che peserà sulle tasche dei cittadini calabresi.
Questi i problemi reali di cui Forza Italia, che guida la Regione, si sarebbe dovuta preoccupare da qualche mese.
Le soluzioni le attendiamo con effetto immediato non potendo trasformare le strade anche della nostra città in una pattumiera a cielo aperto.”

Castrovillari 1 luglio 2020

Il Sindaco
f.to Domenico Lo Polito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *