20 Ottobre 2020

Castrovillari / prevenzione incendi. Puntuale l’Ordinanza del Sindaco Lo Polito sulle avvertenze ai cittadini a tutela del patrimonio boschivo

Lì 11/06/2020

“CASTROVILLARI. DAL COMUNE REGOLE PER PREVENIRE GLI INCENDI NEL PATRIMONIO BOSCHIVO”

Consueta, anche quest’anno, ma dovuta, l’Ordinanza sindacale per ricordare ai cittadini le prescrizioni necessarie- a tutela del patrimonio boschivo dal rischio incendi o loro innesco- che affermano, prima di tutto, l’importanza imprescindibile di tenere particolarmente puliti da erbe, rovi, infestanti e da qualsiasi tipo di rifiuto, anche se abbandonati, (al fine pure di ridurre la proliferazione di topi, insetti, bisce ed altro) oltre che i terreni di proprietà anche le prossimità con i vicini o attigue ad aree o strade comunali.
Ecco allora le indicazioni del Comune di Castrovillari che richiamano comportamenti e civica vigilanza, bisognosi, soprattutto, di buon senso per tutelare l’esistente e, soprattutto, il bene comune.

“Una necessità- precisa il sindaco, Domenico Lo Polito- che si vuole rammentare a partire dal fatto che sul territorio sono presenti vaste aree boscate e di particolare pregio naturalistico che nel corso degli anni sono state costantemente sottoposte a rischio d’incendio nel periodo estivo per più cause e per l’uso anche improprio del fuoco da parte di privati nel fare pulizia nei propri poderi.

“Le indicazioni che si vogliono suggerire – viene spiegato e rilanciato – è per una maggiore salvaguardia delle aree verdi e tutela del patrimonio boschivo.
E’ vietato accendere fuochi nei pascoli, all’interno dei boschi o a meno di cento metri da essi, nei terreni con essi confinanti e su tutto il territorio comunale dove sono banditi tutto ciò che li può determinare. Queste indicazioni valgono anche per tutti i proprietari di terreni. A loro si chiede espressamente di fare massima attenzione e adoperarsi diligentemente affinché nulla possa favorire l’innesco e la propagazione di incendi.

Stesso monito riguarda le condotte che devono accompagnare all’aperto la cottura o riscaldamento dei cibi; anche qui bisognerà sempre accertarsi dove si svolge tale procedura e, soprattutto, che il luogo sia ripulito da foglie, erbe secche o materiale facilmente infiammabile, fermo restando di non perdere mai di vista il focolare, riparandolo in modo da impedire la dispersione di brace o scintille.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *