25 Ottobre 2020

Incontro Sindaco CASTROVILLARI OO. SS. Autonome e Confederali su lsu lpu

Si è tenuto presso il municipio di CASTROVILLARI l’annunciato incontro tra le OO.SS e l’Amministrazione sul processo di stabilizzazione dei lavoratori ex lsu/lpu già contrattualizzati a tempo indeterminato. Presenti il Sindaco Domenico Lo Polito, assistito da segretario generale, nonché le OO.SS CGIL,CISL,UIL,CONFIAL,CSA, nelle persone di Vincenzo Laurito, Pierpaolo Lanciano, Silvano Scarpino, Benedetto Di Iacovo, Francesco Di Vasto, Roberto Dionesalvi. Presenti anche le RSU nelle persone di Giusy Pugliese, Francesco Pugliese, Annamaria Corrado, Antonio Zofrea, Lucia Giardino.I rappresentanti sindacali al tavolo hanno rappresentato l’urgenza di dare corso ad un effettivo processo di stabilizzazione di tutti e 41 i lavoratori interessati, 5 ex LSU e 37 ex LPU.Ciò anche per effetto della manifestazione di interesse sottoscritta dal Comune con la Regione, alla luce della legge regionale n. 29/2019 che ha proceduto alla storicizzazione delle somme di competenza della regione, circa 40 milioni.Il Sindaco ribadendo la volontà di procedere alla stabilizzazione, si è impegnato a predisporre lo specifico piano triennale dei fabbisogni in modo da ricomprendere i profili dei 41 lavoratori da stabilizzare. Tutti insieme hanno anche ribadito la necessità di partecipare alla prossima riunione, prevista per il 22 luglio, presso la regione che si terrà con l’Anci regionale e il CAL per poter fare fronte comune sul governo, il quale dovrà, a sua volta assicurare la storicizzazione dei 50 milioni di sua competenza, alcune deroghe ai vincoli assunzionali e sul 25% che intercorre nel rapporto tra contratti full-time e part-time, quindi la previsione di eventuale ruolo sovvrannumerario per l’assunzione a tempo indeterminato negli enti che hanno in carico questi lavoratori. Non è mancata la sottolineatura da parte della Confial che per effetto della contrattualizzazione, non essendoci più il vecchio bacino (LSU/LPU) che dava luogo ai sussidi, i Comuni che non stabilizzeranno non riceveranno più risorse dal Ministero e dalla stessa regione.Le parti si sono dati atto di reincontrarsi dopo il 22 di luglio per discutere sul piano dei fabbisogni, atteso che il termine ultimo per detto piano che le parti si sono date è quello del 30 settembre.Un cauto ottimismo è stato espresso alla fine fra tutte le OO. SS. presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *