23 Luglio 2024

Giornata della memoria a Castrovillari la storia non si riscrive

0

Organizzata dalla sezione ANPI (Associazione nazionale Partigiani d’Italia) “Castriota-Magnelli” di
Castrovillari si è svolta il 23 gennaio, presso la sala polifunzionale della cittadina Chiesa di San Girolamo,
l’iniziativa conclusiva del progetto “ I valori della Costituzione – ANPI incontra studentesse e studenti ” a cui
hanno aderito le scuole superiori ITI “Fermi” e IIS “Mattei-Pitagora-Calvosa”.
In una sala gremita di studentesse e studenti, di docenti e dei tanti ospiti intervenuti, dopo la puntuale
introduzione, ricca di spunti di riflessione, a cura di Donatella Laudadio, che ha anche coordinato i lavori, il
sentito ringraziamento all’amministrazione comunale di Castrovillari sempre vicina ed attenta alle iniziative
di ANPI.
A seguire saluti ed interventi della presidente ANPI “Castriota-Magnelli”, Ivana Grisolia, che ha rammentato
che questa “ giornata deve essere ricordata quale baluardo di libertà e di democrazia, per non dimenticare
cosa sia stata la Shoah e le milioni di vittime che produsse”; inoltre, il presidente della Polisportiva del
Pollino, Aurelio Erbino, ha detto che ai violenti e discriminatori regimi nazisti e fascisti molti sportivi si
opposero con azioni importanti ( l’atleta afroamericano Jesse Owens ai giochi di Berlino, Gino Bartali, che
durante l’occupazione nazifascista portò con sé, durante gli allenamenti, documenti falsi che salvarono la
vita di ottocento ebrei, Vittorio Staccione, mediano che si attivò politicamente dalla parte degli operai e
degli sfruttati). Nel saluto per ANPI provinciale “Paolo Cappello” Francesca Marino, vicepresidente, plaude
all’importante iniziativa della sezione castrovillarese che – nei fatti – realizza una grande alleanza
democratica ed antifascista e riporta il ricordo delle partigiane e dei partigiani, giovani, esattamente come i
tanti studenti oggi presenti in sala a cui lancia la forte richiesta di diventare custodi della democrazia che
non è conquista definitiva. Giuseppe Guido, segretario generale CGIL Pollino Sibaritide Tirreno, sollecita i
giovani ad esporsi e schierarsi a difesa dei più deboli, contro ogni tipo di prevaricazione, per la pace; il
vicepresidente ICSAIC, Francesco Spingola, infine, riporta agli attenti uditori l’immenso patrimonio
dell’Istituto stesso a disposizione delle scuole e di chiunque voglia approfondire tematiche relative alla
storia dell’antifascismo calabrese.
Dopo il saluto dei docenti delle due scuole partecipanti, l’autore del libro “Il mediano di Mauthausen”, il
giornalista Francesco Veltri, ha interessato tutti con le emozionanti parole sul suo libro. La vita di Vittorio
Staccione, eccellente mediano torinese, innamorato dello sport, della sua bellissima moglie, che
prematuramente viene a mancare, e dell’impegno politico sempre dalla parte degli operai vessati da un
regime che annientava la dignità e spegneva le coscienze. Infine, le numerose domande di studentesse e
studenti, parte fortemente attiva del progetto, hanno valorizzato la mattinata con le domande rivolte
all’autore che ha soddisfatto la loro spontanea curiosità aggiungendo valore all’intera iniziativa.
Il dialogo coi giovani, con le scuole, con chiunque condivida i valori di democrazia e libertà, l’affermazione
dei valori della persona e dell’umanità, sono i motori dell’azione della sezione ANPI “Castriota-Magnelli” di
Castrovillari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed

ARTICOLO VENTUNO DI CASSANO ALL’IONIO, SOSTENIAMO LE ECCELLENZE CASSANESI.Sono ormai all’ordine del giorno le soddisfazioni ed i meriti che inostri ragazzi ottengono in giro per l’Italia.Cassano è orgogliosa dei suoi giovani figli che contribuiscono a darelustro alla nostra splendida comunità.Passione, dedizione e grande impegno fanno da sfondo ai risultatiraggiunti.D’altro canto, non possiamo ignorare i sacrifici economici (e non)delle famiglie.Siamo consapevoli che i supporti ed i contributi degli Enti preposti sonodavvero minimi e le difficoltà e le fatiche di giorno in giorno sono sempremaggiori e talvolta insostenibili.Pertanto, ArticoloVENTUNO propone che l’AmministrazioneComunale si faccia carico, attraverso un bando, dell’erogazionedi borse di studio a favore dei giovani di tutto il territorio diCassano, con lo scopo di valorizzare e sostenere il profitto scolasticodegli studenti meritevoli, nonché per incoraggiare la prosecuzione aglistudi ed il raggiungimento di sempre più approfondite opportunitàprofessionali e culturali .Dunque, meno benemerenze, targhe ed intitolazioni.Noi siamo per un supporto fattivo verso chi ha fame di cultura , perchésarebbe un modo per invertire il senso ed elevare le menti.La Cassano per bene ha fame di cultura vera e non può accontentarsidelle strisce bianche sull’asfalto fatte passare come un eventostraordinario!Piuttosto, si premii la cultura del merito.È necessario che la politica locale si unisca con noi su taleargomento per difendere e sostenere l’eccellenza Cassanese.Diamo ai nostri giovani l’opportunità ed il giusto appoggio per formarsi emettersi in gioco.Per i ragazzi e con i ragazzi!Cassano All’Ionio, 19/07/2024Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.