19 Settembre 2021

COSTITUZIONE DEL CIRCOLO DELL’AVANTI! A CASTROVILLARI

E’ stato costituito a Castrovillari il circolo dell’avanti!, che sarà parte integrante della rete nazionale dei circoli dell’avanti!, nata all’indomani del ritorno dell’avanti! “cartaceo” nelle edicole, dopo che ne era stata disposta la chiusura nel lontano 1993. Un ritorno fortemente voluto da Claudio Martelli, che ne è il direttore editoriale, per perseguire un’unica finalità: offrire al panorama politico italiano, in una fase di profonda crisi ed inaridimento della cultura politica, idee, spunti di riflessione, analisi e proposte risolutive, afferenti ai principali temi e dossier dell’attualità politica, traendo ispirazione dalla tradizione politico culturale liberal socialista e dal metodo riformista. Non si tratta, dunque, di un’operazione nostalgica e nemmeno del tentativo di costituire l’ennesimo partitino, ma semplicemente dalla volontà e determinazione di concorrere a riordinare il campo delle forze progressiste e di sinistra, nonchè di ripresentare nella società e sui territori una proposta di governo incentrata sui valori e sulla cultura del filone storico del socialismo democratico e liberale. Che da una parte, preserva le libertà economiche e civili e, dall’altra, si prefigge di garantire la difesa dei diritti sociali, l’estensione delle pari opportunità ed un più alto livello di uguaglianza e giustizia sociale. IL Paese ha bisogno di crescere, perché non ha ancora recuperato il gap di crescita, rispetto alla media europea, scaturito a seguito della crisi economico-finanziaria del 2007-2008 ed accentuatosi a causa della crisi sanitaria ancora non pienamente superata. Ma la crescita non accompagnata da politiche nel segno dell’equità sociale, può produrre diseguaglianza e disgregazione del tessuto sociale, provocare faglie nella società ed indebolire lo stesso sistema economico-produttivo. Mentre, invece, l’equità sociale, è un elemento dinamico che si incarica esso stesso di contribuire alla crescita ed allo sviluppo del sistema Paese. A patto che venga messo al centro dell’azione politica del campo largo delle forze progressiste, il lavoro, la sua tutela, il rinnovato rapporto e confronto con le forze sindacali e con l’insieme delle rappresentanze sociali, nel rigoroso e reciproco rispetto dell’autonomia dei diversi attori in campo. Nella consapevolezza, che il rilancio e la valorizzazione dell’azione dei corpi intermedi della società, rappresentano la via maestra per il rafforzamento e potenziamento della stessa trama democratica del Paese. Il piano nazionale di ripresa e resilienza(P.N.R.R.) voluto dall’unione europea, per superare le crisi economico-sociale indotta dalla pandemia, costituisce una grande opportunità per il nostro Paese, in particolare per il mezzogiorno e la Calabria, ma anche una difficile sfida. Alla sua realizzazione concorre anche il sistema delle regioni e quello degli enti locali, per la parte del piano che si attua facendo leva sulla competizione di mercato attraverso i bandi di gara. Il circolo dell’avanti! della nostra città, in tale contesto è pronto a fare la sua parte, svolgendo un ruolo in termini di elaborazione di proposte progettuali, utili all’avanzamento socio-economico del territorio, in un rapporto fecondo di collaborazione e confronto con i soggetti istituzionali, sociali, culturali e dell’associazionismo diffuso, con l’unica finalità di offrire contributi al servizio della comunità.

Castrovillari 6/09/2021

IL CIRCOLO DELL’AVANTI! DI CASTROVILLARI
CARMINE ZACCARO-PRESIDENTE PROTEMPORE-.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *